Gita fuori porta nei luoghi misteriosi del Piemonte - Viaggia Esplora di Francesca Pozzato … …
Gite fuori porta nei luoghi misteriosi del Piemonte. Inizia da Torino

Gita fuori porta nei luoghi misteriosi del Piemonte

Hai voglia di passare un weekend diverso ed emozionante? Allora puoi organizzare una gita fuori porta nei luoghi misteriosi del Piemonte. In Piemonte si contano un’infinità di di luoghi misteriosi, a partire dal Capoluogo Torino che è stato sempre legato a leggende esoteriche riguardanti la magia bianca e nera, tanto da essere chiamata la “città magica“. Si trova infatti nel punto di intersezione tra due triangoli, quello della magia bianca con Praga e Lione e quello della magia nera con Londra e San Francisco. Anche l’Alto Piemonte fornisce il suo contributo attraverso numerosi borghi, edifici o perimetri in cui si celano storie e leggende avvolte da un velo enigmatico ed inquietante. Scopri qui sotto l’itinerario della gita fuori porta nei luoghi misteriosi del Piemonte!

Durata dell’esperienza: 3 giorni, 2 notti

Minimo 2 persone – Massimo gruppi di 8/9 persone

Itinerario: Gite fuori porta nei luoghi misteriosi del Piemonte

Continua dopo la Foto…

Descrizione del soggiorno: Torino – Biella

Arrivo a Biella e sistemazione in B&B. A seconda dell’orario di arrivo, incontro con la guida e visita guidata serale della città e tempo libero a disposizione.

Prima colazione in B&B e partenza per Rosazza (BI) ribattezzata “la città degli spiriti” e visita guidata. Questa piccola località del biellese è un luogo surreale. Carico di riferimenti massonici ed esoterici. Il motivo storico è da ricercare in due personaggi, Federico Rosazza e Giuseppe Maffei, che nel corso dell’Ottocento plasmarono il volto di Rosazza secondo la loro particolare visione occultistica.

Proseguiamo per il Santuario di Oropa e pranzo in Ristorante con cucina tipica locale.

Nel pomeriggio si visiterà il Cimitero Monumentale di Oropa, progettato dall’ingegnere torinese Ernesto Camusso e aperto nel 1877, si trova in un anfiteatro naturale incassato nella montagna, in un antico sito di devozione pagana, abitato da Celti e Liguri, dove si praticavano culti legati alle acque curative e all’adorazione dei massi erratici. Tra il ricco patrimonio di opere scultoree ne segnaliamo due dei più notevoli, artisti di fama internazionale: Leonardo Bistolfi di Casale Monferrato (1859 – 1933) il rappresentante più importante del simbolismo in Italia, e Odoardo Tabacchi di Varese (1831 – 1905), che ha insegnato scultura all’Accademia Albertina a Torino per decenni. Cena tipica in ristorante (facoltativo).

L’ultimo giorno, dopo la prima colazione si partirà per visitare la città di Torino. Incontro con la guida e visita guidata. Da Palazzo Reale a Piazza Castello, (epicentro dell’energia positiva), passando per Piazza Statuto, (il vero cuore della magia nera) e raggiungendo la Chiesa della S.S. Annunziata o Gran Madre in cui si dice sia sepolto il Santo Graal. Visitando la città si scopriranno i lati più segreti e nascosti, legati al mondo dell’esoterismo e della Massoneria.

Pranzo in Ristorante tipico e tempo libero a disposizione necessario per concludere la gita fuori porta.

Descrizione Alloggio

Soggiorno in B&B di due notti con prima colazione, in base alla disponibilità. E’ possibile dormire presso struttura comfort in Hotel o Casa Vacanze.

Itinerario comprende:

  • 2 Notti in B&B, Hotel o Casa Vacanze
  • 2 Pranzi in Ristorante e 1 Cena
  • Assicurazione medico bagagli.
  • Guida Turistica per l’intera gita fuori porta
  • Se necessario, servizio di noleggio Minivan con conducente.
  • Assistenza Agenzia.

La Gita fuori Porta può essere modificata in base alle esigenze specifiche. Possibilità di prolungare l’itinerario includendo altre “città misteriose”.

Per maggiori informazioni per saperne di più clicca qui

Se ricerchi altri itinerari in Piemonte clicca qui

Vuoi saperne di più sul Turismo Esperienziale?

Scarica ora E-book Gratis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.container a { padding: .2em; } @media (pointer: coarse) { .container a { padding: .8em; } }